Leggere per vivere: “Il grande inganno” di Marianna Aprile

Lunedì 25 novembre, nell’ambito della rassegna letteraria “Leggere per Vivere” e in concomitanza con la “Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne”,...

  • Categoria: Tempo libero e cultura
  • Data: 25.11.19
  • Autore: Ufficio Stampa - Comunicazione istituzionale - Comune di Trepuzzi
Leggere per vivere: “Il grande inganno” di Marianna Aprile

Dettagli della notizia

“First lady, nemiche perfette ed eroine silenti. Così la politica nasconde le donne”. Marianna Aprile, 43 anni, nata a Bari e cresciuta tra Roma e Milano, dove vive e lavora come redattrice al settimanale Oggi, nella sula carriera da giornalista si è occupata di economia, gossip, cultura, spettacoli, politica, nautica di lusso. Nel suo ultimo scritto esamina la relazione che c'è tra le first lady italiane, invisibili o esposte ma silenti, e le donne che della politica scelgono di fare la propria missione. “Basta grattar via la patina di glamour da copertina delle prime e guardare alle battaglie delle seconde per capire che un nesso c'è e ha a che fare col rapporto problematico che la politica ha con le donne in Italia. Da Giuseppina Cossiga, figura fondamentale per la storia del marito, ma di cui non si trova neanche una foto, a Veronica Berlusconi, che fuggiva dall'immagine che Silvio ha per anni cercato di cucirle addosso. Da Agnese Renzi, sodale di Matteo ma reticente a qualsiasi ruolo di spalla, alle fidanzate da copertina di Matteo Salvini, fino a Olivia Paladino, da anni compagna del presidente del Consiglio Giuseppe Conte ma refrattaria a ogni ufficialità. La progressiva evanescenza della figura della first lady va di pari passo con gli ostacoli che si trovano sul cammino anche delle donne che della politica hanno fatto una scelta di vita.

Il grande inganno ricostruisce questo percorso attraverso le parole di Emma Bonino, Laura Boldrini, Maria Elena Boschi, ma anche di sociologhe, politologhe, spin doctor, portavoce, rettori, direttori di giornali. Fino al sindaco Beppe Sala, che chiude il cerchio coltivando un'ambizione: far sì che sia Milano a dare all'Italia la sua prima presidente del Consiglio”.

Immagini della notizia

Documenti e link

Opzioni di stampa:

Direttiva per la qualità dei servizi on line e la misurazione della soddisfazione degli utenti

Commenta la seguente affermazione: "ho trovato utile, completa e corretta l'informazione."
  • 1 - COMPLETAMENTE IN DISACCORDO
  • 2 - IN DISACCORDO
  • 3 - POCO D'ACCORDO
  • 4 - ABBASTANZA D'ACCORDO
  • 5 - D'ACCORDO
  • 6 - COMPLETAMENTE D'ACCORDO
X
Torna su